il fiume di rose

Performance d’arte di Rita Esposito

a cura di Daniele Galdiero

 

Il progetto il fiume di rose, a cura di Daniele Galdiero, mira, attraverso una manifestazione artistica in itinere che durerà 9 mesi, fino al 21 giugno 2019, alla realizzazione di  un manufatto artistico collettivo formato dall’unione di rose realizzate all’uncinetto dall’artista e da una moltitudine di sapienti mani di Donna su una rete realizzata all’uncinetto interamente dall’artista che raggiungerà la lunghezza finale di 33 metri. Le rose, nei colori tradizionalmente associati all’acqua, saranno destinate a tutte le donne che nel corso degli eventi vorranno legarle alla rete de “il fiume di rose“, testimoniando così la propria appartenenza al Sacro Fiume del Femminile.

Una moltitudine di Rose per una moltitudine di Donne…Ogni Donna avrà la sua Rosa. E tutte le Rose insieme formeranno #ilfiumedirose

L’evento prevede una serie di performance dell’artista con coinvolgimento del pubblico in varie città nazionali ed internazionali. Il manufatto artistico collettivo “il fiume di rose” sarà esposto a luglio 2019 al PAN_Palazzo delle Arti di Napoli e successivamente  in altre location d’eccezione.

“L’opera d’arte, nel suo costituirsi, acquisisce un forte valore simbolico: la trasformazione di un filato in un nuovo oggetto fatto di pensiero creativo ed amore diviene metafora della vita stessa, necessità umana di giocare con il filo dell’esistenza per tramandare conoscenza e originare bellezza nella meraviglia della coesistenza in pacifica armonia.“